Tutto ha inizio sull'Ark, la nave che gli Autobot pilotano lontano da Cybertron. L'attacco della Nemesis (la nave dei Decepticon) dà il via ad una dura battaglia, durante la quale Bumblebee viene seriamente danneggiato al processore vocale; nonostante ciò, riesce a sopravvivere e si unisce così ai difensori. Ratchet lo manda a sostituire alcuni pezzi danneggiati, dopodiché lo dirige verso il nucleo dello scontro, dove Optimus Prime e Megatron si stanno battendo a duello. Quando quest'ultimo sembra avere la meglio, Bumblebee si lancia in mezzo facendo da scudo a Prime e viene colpito...

Starscream è furioso con Shockwave ma la sua priorità è riprendersi l'Energon. I Combacticon allora mettono in atto un piano per prendere il controllo del trasporto: Blast Off elimina le interferenze, Vortex e Brawl fanno esplodere un ponte per deviare il trasporto e Swindle lo rallenta costringendolo a volar via. A quel punto tutti e cinque i Combacticon sferrano l'assalto finale unendosi nel poderoso Bruticus! Alla fine i Decepticon riescono a prendere il convoglio, ma metà dell'Energon è andata perduta; Starscream allora scarica la colpa sul loro leader, Onslaught, e li fa incarcerare tutti. Intanto la sua leadership è quantomeno traballante, e qualcun altro sta per peggiorare le cose!

Intanto, al sito di lancio dell'Ark, Ratchet si accorge che il buco creato dal Ponte Spaziale non è più stabile e può collassare da un momento all'altro. Senza Energon gli Autobot sono bloccati, e Metroplex offre volontariamente l'energia della sua stessa scintilla vitale nonostante Optimus lo preghi di rinunciare; il gigante, però, rifornisce l'Ark da solo per poi crollare al suolo. Gli Autobot corrono alla nave senza perdere tempo, e solo Bumblebee si volta brevemente per piangere il titanico compagno, che vedendo l'Ark decollare riesce a pronunciare il motto degli Autobot « Finché tutti sono uno! » prima di spegnersi.

Transformers - La vendetta del caduto ( Transformers: Revenge of the Fallen ) è un film di fantascienza del 2009 , adattamento cinematografico basato sui giocattoli omonimi della società Hasbro .

Il film è il secondo capitolo della serie cinematografica dedicata ai Transformers , iniziata con Transformers e proseguita con Transformers 3 e Transformers 4 - L'era dell'estinzione .

Prima della release internazionale di Transformers , il produttore Tom DeSanto dichiarò di avere in progetto numerosi film sui Transformers per introdurre meglio le storie dei Dinobots e dei Constructions . [3] Michael Bay prese in considerazione l'utilizzo di una portaerei come nuova macchina, poiché l'idea fu scartata nel primo film. [4]