Usiamo cookie nostri e di terze parti per migliorare i nostri servizi e la tua esperienza, oltre che per personalizzare gli annunci pubblicitari, per fornire le funzionalità dei social network e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo anche informazioni sull'utilizzo che fai del nostro sito con i nostri partner di social network, pubblicitari e di dati statistici. Continuando a navigare nel nostro sito, accetti tale utilizzo. Puoi modificare le tue preferenze dei cookie e avere maggiori informazioni qui .

Splinter Cell: Conviction non era un brutto gioco, tutt'altro. Il problema, se mai, è che non era Splinter Cell, più l'incrocio tra Uncharted e Metal Gear Solid con varie influenze dai telefilm americani. L'esclusiva per Xbox 360 si è così alienata una buona fetta dei fan di Sam Fisher, che si sono ritrovati per le mani un action game in terza persona poco stealth e molto cinematografico, un emulo della serie Bourne che - oltretutto - era anche corto a livello di campagna. Il co-op, molto ben fatto, allungava leggermente la durata, ma in pochi l'hanno giocato o addirittura finito.

C'è anche un sistema di  perks  ed evoluzione in stile gioco di ruolo, basato sui soldi ottenuti dall'esito dei vari incarichi. Più denaro guadagniamo, più accessori avremo a disposizione per le armi e la tuta di Sam, ma non è tutto. Lo stesso aereo Paladin si può migliorare ampliando alcuni settori che sbloccano nuovi elementi di gioco. Migliorando il radar, ad esempio, lo avremoa disposizione come novità dell'interfaccia, durante ogni missione. Il tutto ricorda molto da vicino la struttura di Metal Gear Solid: Peace Walker che, essendo uno dei migliori capitoli nella serie rivale, resta un'ottima fonte di ispirazione.

Sotto questo aspetto, la campagna di Splinter Cell: Blacklist difficilmente potrà deludere chi sperava in un ritorno alle origini, anche perché gli elementi ripresi da Conviction sono ricollocati all'interno di una struttura più lenta e ragionata. Ci fossero novità di sostanza nel gameplay, potrebbe insidiare un mostro sacro come Chaos Theory, ma anche così siamo molto vicini alla qualità che Splinter Cell aveva espresso agli esordi. Da qui in avanti, anche in ottica next gen, basta seguire la stessa traccia e, magari, metterci un pizzico in più di inventiva.

Supported OS: Microsoft Windows® 2000/XP
Processor: Intel Pentium III or AMD Athlon, 1.4 GHz (Pentium IV or Athlon 2.2 GHz recommended)
System Memory: 256 MB of RAM or above (512 MB recommended)
Video Card: 64 MB DirectX 9.0c compliant graphics card (128 MB recommended)
Sound Card: DirectX 9.0c compliant sound card (EAX 2.0 or higher recommended)
DirectX Version: DirectX® version 9.0c or higher
Hard Disk: 4 GB available hard disk space
Supported Peripherals: Windows compatible mouse and keyboard, joystick for Solo and Co-op modes
Multiplay: Broadband with 64 Kbps data transfer upload rate (128 kbps recommended)

1. Installa
2. Inserisci il Seriale
2Q4PL-S4YXN-QSULH-VR53S-SNH7F
3. Installa la Patch 1.05
4. Inserisci il crack 1.05 nella cartella di gioco
5. Gioca

 
Clicca sui Banner se vuoi Abbonarti o Rinnovare il tuo Premium , mi darai un importante contributo per postare + materiale!

La nostra nuova ricerca richiede l'uso di JavaScript. Consenti l'esecuzione di JavaScript nel tuo browser , poi riprova .