La Banca Centrale Svizzera (SNB) ha rinunciato alla sua politica di difesa del tasso di cambio di 1,20 franchi svizzeri per euro, mantenuta negli ultimi tre anni per evitare che la sua valuta aumentasse troppo di valore rispetto alla moneta europea e al dollaro. L’annuncio ha sorpreso buona parte degli analisti e degli investitori, che appena un mese fa erano stati rassicurati dai responsabili della SNB con promesse sul mantenimento della politica di blocco del franco svizzero. La borsa di Zurigo è arrivata a perdere fino al 10 per cento prima di recuperare; il valore al cambio del franco svizzero è aumentato rapidamente.

Dopo essere rimasto fermo a un minimo di 1,20, oggi alla rimozione del blocco  da parte della SNB il franco svizzero ha aumentato sensibilmente il suo valore fino al 39 per cento circa rispetto all’euro e al dollaro, poi è sceso stabilizzandosi intorno al 14 per cento. Questo significa che con 1 euro si ottengono 1,03 franchi e non più 1,20 come era in precedenza. Il principale indice azionario della borsa di Zurigo ha perso il 10 per cento, e in molti casi le aziende che sono andate peggio sono state quelle che basano buona parte dei loro affari sulle esportazioni.

Il limite di 1,20 era stato accolto positivamente dagli esportatori, che in questo modo avevano una garanzia sul fatto che il franco svizzero non potesse apprezzarsi più di tanto rispetto ad altre valute. Nick Hatek, amministratore delegato di Swatch, uno dei più grandi esportatori di orologi della Svizzera, ha detto che la decisione della SNB equivale a uno “tsunami per le esportazioni e per il turismo, e di conseguenza per l’intero paese”. Le azioni di Swatch hanno perso fino al 16 per cento in borsa. Anche i titoli bancari hanno sofferto, con UBS e Credit Suisse – due delle principali banche svizzere – che hanno perso fino all’11 per cento.

Windows Mail non è incluso in Windows 7. Per utilizzare la posta elettronica, sarà necessario installare un apposito programma prodotto da Microsoft o da un'altra azienda. È possibile inoltre utilizzare un servizio di posta elettronica basato su Web, benché non sarà possibile aprire i vecchi messaggi creati in Windows Mail.

Se veniva utilizzato Windows Mail prima dell'aggiornamento a Windows 7, verranno salvati tutti i messaggi di posta elettronica e i contatti. Poiché durante la procedura di aggiornamento non viene eliminato nulla, sarà possibile importare i vecchi messaggi e i contatti in un programma di posta elettronica compatibile.

È possibile utilizzare Windows Live Mail per gestire gli account di posta elettronica, i calendari, i contatti e altro. È possibile che Windows Live Mail sia già installato nel computer. Per verificarne l'installazione, fare clic sul pulsante Start, digitare Windows Live Mail e verificare se viene visualizzato nei risultati. In caso negativo, è possibile scaricare gratuitamente Windows Live Mail incluso nel pacchetto Windows Live Essentials (http://download.live.com/wlmail).

Autori: Neil Gaiman, Andy Kubert
Casa editrice: Planeta DeAgostini
Provenienza: Stati Uniti
Prezzo: 9,95 euro

Cresciuto a pane e supereroi. Nerd fino al midollo. Mi trovate anche sul mio blog personale: http://spiderci.wordpress.com

Domanda: è perfettamente godibile a sè,. o richiede conoscenza di molti avvenimenti? Una generale su Batsy ovvio ce l’ho, ma non seguo le serie regolari… Però è Gaiman….